IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE

Nuove regole sulle esposizioni bancarie
29 Dicembre 2020

IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE



STARTUP INNOVATIVE

MICROCREDITO PER GIOVANI, DONNE E DISOCCUPATI DI LUNGA DURATA


Chi può presentare le domande?
- Giovani dai 18 ai 29 anni che no studiano e non lavorano
- Donne inattive indipendentemente dall’età
- Disoccupati lunga durata

Cosa finanzia?
La costituzione di imprese con finanziamenti a tasso zero fino a 50.000 euro
Chi può presentare le domande?
Le domande possono essere presentate dai Proponenti in forma di:
• Imprese individuali, Società di persone, Società cooperative, Cooperative sociali, Associazioni professionali e Società tra professionisti costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda purché inattive;
• Imprese individuali, Società di persone, Società cooperative, Cooperative sociali non ancora costituite, a condizione che si costituiscano entro 90 giorni dall’eventuale Provvedimento di ammissione, come specificato al successivo articolo 19.

Quali sono i settori finanziabili?
Sono ammissibili le iniziative riferibili a tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio, anche in forma di “franchising”, quali ad esempio:
• turismo (alloggio, ristorazione, servizi) e servizi culturali e ricreativi;
• servizi alla persona;
• servizi per l’ambiente;
• servizi ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione);
• risparmio energetico ed energie rinnovabili;
• servizi alle imprese;
• manifatturiere e artigiane;
• imprese operanti nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, ad eccezione dei casi di cui all’articolo 1.1, lett. c), punti i) e ii) del Reg. UE n. 1407/2013;
• commercio al dettaglio e all'ingrosso.

Rientrano le attività agricole?
Sono esclusi i settori della pesca e dell’acquacoltura, della produzione primaria in agricoltura, nonché, in generale, le attività che si riferiscono ai settori economici espressamente esclusi dall’articolo 1 del Reg. (UE) 1407/2013.
Sono finanziabili le spese in investimenti materiali e immateriali ammesse alle agevolazioni sono quelle inerenti all’acquisto di:
a) beni mobili quali, strumenti, attrezzature e macchinari;
b) hardware e software;
c) opere murarie, entro il limite del dieci percento (10%) dell’ammontare delle spese di cui alle suddette lettere a) e b);
Sono anche finanziabili le spese in capitale circolante quali:
a) la locazione di beni immobili e canoni di leasing;
b) le utenze;
c) i servizi informatici, di comunicazione e di promozione;
d) i premi assicurativi;
e) le materie prime, materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti;
f) i salari e gli stipendi;

E’ possibile recuperare l’IVA?
No, l’IVA non è recuperabile. Facciamo un esempio: acquisto un computer e spendo € 1.000 + IVA22%, per un totale di € 1.220. In questo caso è finanziato solo l’imponibile ovvero € 1.000 .

Per ricevere maggiori informazioni o per richiedere una consulenza con lo studio LUCIDI CONSULTING inviare un'email all'indirizzo info@lucidiconsulting.it oppure chiamare al numero 0773-887884 negli orari di ufficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat